Cambiamenti climatici, macché complottismo!

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Il complottismo è un utile paravento da brandire per coprire un impegno serio, concreto e quotidiano. In questi giorni, abbiamo assistito all’ennesimo gossip di giornalisti poco informati che non esitano a ricorrere a quello che ormai è diventato un marchio a fuoco, quello appunto del complottismo, per deridere e colpire chi si occupa anche di temi generalmente non affrontati od oscurati dai media.

Nel corso del tempo, infatti, si sono susseguiti numerosissimi attacchi denigratori  a portavoce e rappresentanti del Movimento 5 Stelle, con trafiletti e articoli – talvolta deliberatamente estrapolati da ogni contesto o addirittura manipolati – scritti per far passare come idiozia ogni interesse e battaglia reputata scomoda o fastidiosa dal mainstream. Il M5S di solito è aperto ai cittadini: se ci invitano a delle iniziative, partecipiamo, ascoltiamo e valutiamo le problematiche che ci espongono, cercando di capire se gli argomenti sono meritevoli di
attenzione o di azioni.
scie chimiche

Nella fattispecie, sono stato invitato da un gruppo di cittadini preoccupati per la loro salute e per l’ambiente a causa dei comprovati esperimenti di gestione e di manipolazione del clima. Infatti, come spiegano un’agenzia dell’ONU e un’organizzazione non governativa consulente della FAO, da tempo sono in corso numerose sperimentazioni motivate dalle intenzioni di controllare e  modificare le condizioni meteorologiche, anche attraverso l’impiego di mezzi aerei. Mi sono impegnato a cercare di capire, attraverso gli strumenti politici, tecnici e scientifici reperibili nell’istituzione europea di cui faccio parte, se l’incremento dell’inquinamento ambientale non possa avere delle correlazioni anche con queste pratiche.
Noi abbiamo la ferma volontà di approfondire gli argomenti meno affrontati da quei “giornalisti” che hanno smesso di fare reale informazione. 

Temi:
Categorie: Europa

Ti potrebbe interessare anche


#YouTube e la censura di massa legalizzata dall’Europa #copyright #dirittodautore

Oggi, in base alla normativa sul commercio elettronico, le piattaforme non sono tenute a monitorare in maniera costante i contenuti caricati dagli utenti, ma devono attivarsi quando ricevono una notifica di violazione. Nella proposta di riforma del diritto d’autore che cominciamo a discutere in commissione Mercato Interno e Protezione Consumatori al Parlamento Europeo, però, l’Europa … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare


#Portabilità Digitale: se pago per un Film devo poterlo vedere

Se compro in Italia una serie Tv oppure un film su una piattaforma digitale per vederlo sul portatile o sul tablet, una volta uscito dal Paese devo avere il diritto di vederlo. Per quel film ho speso dei soldi, il diritto sembrerebbe scontato. Invece oggi, molto spesso, i contenuti digitali non sono “portabili” all’estero. Se … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare


I cittadini devono essere al centro di ogni scelta della Politica

La mia intervista su “La voce di reporter  – Speciale Bruxelles 12 Ottobre 2016″

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Temi:
Categorie: Europa, Italia, Video

Stop Lapidazione, é solo il primo passo

Ci siamo riusciti. Ci sono voluti ben sei mesi e un grande lavoro di squadra, ma alla fine abbiamo ottenuto il risultato. A due giorni dalla Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, il Parlamento Europeo ha sottoscritto una risoluzione contro la Pena di Morte, la cui parte più coraggiosa l’abbiamo scritta noi del Movimento … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare