Cambiamenti climatici, macché complottismo!

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Il complottismo è un utile paravento da brandire per coprire un impegno serio, concreto e quotidiano. In questi giorni, abbiamo assistito all’ennesimo gossip di giornalisti poco informati che non esitano a ricorrere a quello che ormai è diventato un marchio a fuoco, quello appunto del complottismo, per deridere e colpire chi si occupa anche di temi generalmente non affrontati od oscurati dai media.

Nel corso del tempo, infatti, si sono susseguiti numerosissimi attacchi denigratori  a portavoce e rappresentanti del Movimento 5 Stelle, con trafiletti e articoli – talvolta deliberatamente estrapolati da ogni contesto o addirittura manipolati – scritti per far passare come idiozia ogni interesse e battaglia reputata scomoda o fastidiosa dal mainstream. Il M5S di solito è aperto ai cittadini: se ci invitano a delle iniziative, partecipiamo, ascoltiamo e valutiamo le problematiche che ci espongono, cercando di capire se gli argomenti sono meritevoli di
attenzione o di azioni.
scie chimiche

Nella fattispecie, sono stato invitato da un gruppo di cittadini preoccupati per la loro salute e per l’ambiente a causa dei comprovati esperimenti di gestione e di manipolazione del clima. Infatti, come spiegano un’agenzia dell’ONU e un’organizzazione non governativa consulente della FAO, da tempo sono in corso numerose sperimentazioni motivate dalle intenzioni di controllare e  modificare le condizioni meteorologiche, anche attraverso l’impiego di mezzi aerei. Mi sono impegnato a cercare di capire, attraverso gli strumenti politici, tecnici e scientifici reperibili nell’istituzione europea di cui faccio parte, se l’incremento dell’inquinamento ambientale non possa avere delle correlazioni anche con queste pratiche.
Noi abbiamo la ferma volontà di approfondire gli argomenti meno affrontati da quei “giornalisti” che hanno smesso di fare reale informazione. 

Temi:
Categorie: Europa

Ti potrebbe interessare anche


Sapete perché Soru deve dimettersi?

Ieri Soru, parlamentare europeo condannato a 3 anni per evasione fiscale, ha sentito il bisogno di passare al Gruppo dei Non Iscritti – il corrispettivo del Gruppo Misto al Parlamento Italiano -. Che senso ha? Lo ha fatto per non mettere in difficoltà i Socialisti e quindi il PD? Può essere. Ma è l’ennesima prova … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Categorie: Europa, Italia

Cittadinanza Digitale, cosa serve affinché il web funzioni davvero

Acquisti online sicuri come quelli nei negozi e fiducia nelle transazioni su Internet. Ma per creare un mercato unico a livello digitale è necessario soprattutto che i servizi acquistati in un Paese possano essere utilizzabili in un altro. Solo così avremo una vera e propria cittadinanza digitale.     Ecco il testo del mio intervento: … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare


Il PD ci ha rifilato l’olio tunisino, ora dobbiamo aspettarci il lambrusco cinese?

Il Pd deve smettere di danneggiare i nostri prodotti, la nostra cultura alimentare, la nostra storia. In Europa gli eurodeputati di Renzi hanno votato a favore di un’entrata scandalosamente enorme di olio tunisino in Italia, danneggiando i nostri produttori e i cittadini. Ora la storia potrebbe ripetersi con il vino italiano più venduto nel mondo, … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare


Olio Tunisino, M5S isolato su battaglia per difendere il Made In

Lo avevamo capito da tempo. Ma ieri nella Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo ne abbiamo avuto la conferma: il Movimento 5 Stelle è isolato nella battaglia per difendere l’eccellenza italiana dei produttori di olio di oliva. L’aula ha votato contro il nostro emendamento di rigetto alla proposta della Commissione Europea (avallata da Federica Mogherini) di … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare