Cambiamenti climatici, macché complottismo!

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Il complottismo è un utile paravento da brandire per coprire un impegno serio, concreto e quotidiano. In questi giorni, abbiamo assistito all’ennesimo gossip di giornalisti poco informati che non esitano a ricorrere a quello che ormai è diventato un marchio a fuoco, quello appunto del complottismo, per deridere e colpire chi si occupa anche di temi generalmente non affrontati od oscurati dai media.

Nel corso del tempo, infatti, si sono susseguiti numerosissimi attacchi denigratori  a portavoce e rappresentanti del Movimento 5 Stelle, con trafiletti e articoli – talvolta deliberatamente estrapolati da ogni contesto o addirittura manipolati – scritti per far passare come idiozia ogni interesse e battaglia reputata scomoda o fastidiosa dal mainstream. Il M5S di solito è aperto ai cittadini: se ci invitano a delle iniziative, partecipiamo, ascoltiamo e valutiamo le problematiche che ci espongono, cercando di capire se gli argomenti sono meritevoli di
attenzione o di azioni.
scie chimiche

Nella fattispecie, sono stato invitato da un gruppo di cittadini preoccupati per la loro salute e per l’ambiente a causa dei comprovati esperimenti di gestione e di manipolazione del clima. Infatti, come spiegano un’agenzia dell’ONU e un’organizzazione non governativa consulente della FAO, da tempo sono in corso numerose sperimentazioni motivate dalle intenzioni di controllare e  modificare le condizioni meteorologiche, anche attraverso l’impiego di mezzi aerei. Mi sono impegnato a cercare di capire, attraverso gli strumenti politici, tecnici e scientifici reperibili nell’istituzione europea di cui faccio parte, se l’incremento dell’inquinamento ambientale non possa avere delle correlazioni anche con queste pratiche.
Noi abbiamo la ferma volontà di approfondire gli argomenti meno affrontati da quei “giornalisti” che hanno smesso di fare reale informazione. 

Temi:
Categorie: Europa

Ti potrebbe interessare anche


Canapa e innovazione per una nuova idea di agricoltura in Europa

Viviamo in un contesto storico in cui anche nel fare agricoltura bisogna cambiare prospettiva: l’agricoltore non può più essere solo colui che coltiva, dev’essere un imprenditore in grado di occuparsi di tutta la filiera, fino alla distribuzione del prodotto sul mercato, e le Istituzioni devono essere in grado di fornirgli gli strumenti necessari per intraprendere … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare


Piattaforme Online: negli Usa tutte le più grandi, in Europa solo Skyscanner e BlaBlaCar. Ecco perchè

Oggi le piattaforme online europee si possono contare sulle dita di una mano e generano appena il 4% del mercato globale. Tra quelle più diffuse possiamo annoverare BlaBlaCar e SkyScanner, ma dietro di loro c’è il vuoto. La triste verità è che le nostre piattaforme non sono in grado di competere sul mercato globale, subiscono … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare


#Renzi rinuncia a 2 miliardi per difendere il conflitto di interessi di Mister #Amazon #WebTax #LeggeDiStabilità

La famosa Web Tax che porterebbe 2 miliardi nelle casse dello Stato? Nella Legge di Stabilità del Governo Renzi non c’è! Molti di voi si staranno chiedendo come mai il nostro caro Premier ha deciso di rinunciare ad un’entrata di tale portata, che deriverebbe semplicemente dal far pagare le tasse in maniera equa anche ai … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare


LA TERRA È DAVVERO ARRIVATA AD UN PUNTO DI NON RITORNO? #BeforeTheFlood

Grazie al docu-film sui Cambiamenti Climatici di National Geographic uscito in contemporanea mondiale lo scorso 30 ottobre, ci si rende conto di quanto sia critica la situazione per il nostro pianeta. Nello speciale prodotto da Martin Scorsese, Leonardo DiCaprio racconta uno studio di 3 anni sui cambiamenti del clima attraverso una analisi dettagliata di come … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare